Lo scoppio del Covid-19 ha chiuso i confini, costretto alla chiusura scuole e aziende, e attivato un isolamento sociale per limitare la diffusione del virus. Il campo con maggiore tensione in questo momento è senza dubbio quello dei servizi sanitari, poiché questo virus è apparso dal nulla e ha travolto sia i servizi locali che gli ospedali. Vediamo insieme come i dispositivi Internet of Things possono essere di supporto.

Dispositivi IoT e COVID-19

In una situazione così drastica, i dispositivi IoT potrebbero essere in grado di supportare alcuni degli sforzi di medici e infermieri semplicemente rendendo possibili appuntamenti da remoto e facendo in modo che i pazienti ad alto rischio non debbano lasciare la loro casa per ricevere le normali cure. Secondo alcuni studi di Forrester Research, le tecnologie sanitarie avranno una maggiore priorità tra i fornitori di servizi IoT una volta che le interruzioni causate dal COVID-19 saranno ridotte. Sulla base delle ultime cifre, solo il 7% del lavoro svolto dai principali fornitori di servizi IoT è dedicato al cosiddetto Smart Healthcare. Le situazioni di crisi innescano come spesso accade molte idee e soluzioni. Ma questo virus, istantaneo e tempestivo, non ha dato il tempo di formulare un approccio più strategico. Una volta conclusasi questa emergenza, l’assistenza sanitaria smart sarà al centro di politiche di governo e aziende nel campo dell’IoT.

Una spinta per le tecnologie digitali e da remoto

Un notevole incremento nell’uso delle tecnologie digitali e remote è evidente durante questa emergenza sanitaria. Videoconferenze, social network, smart working, e così via, sono strumenti all’ordine del giorno. Ma non solo, anche dispositivi e app di monitoraggio da remoto. A Hong Kong vengono ad esempio utilizzati dei cinturini da polso per i passeggeri ad alto rischio. A Singapore, invece, utilizzano da settimane sistemi di misurazione della temperatura, in tutti gli edifici pubblici. Questi strumenti, se integrati con l’IoT, permetterebbero la creazione di un database centrale per l’analisi in tempo reale.

COVID-19 e Industria 4.0

L’industria 4.0. promuove operazioni da remoto, monitoraggio e manutenzione delle linee e impianti di produzione. Per questo motivo, è un mondo sempre più utile durante questo periodo. Svolge un ruolo fondamentale per evitare interruzioni di servizio, applicare misure che non danneggino l’economia mondiale e pensare a soluzioni ad-hoc. Forse, quando tutto questo si sarà concluso, questi strumenti di risposta saranno pienamente sviluppati. Ciò può fornire un’importantissima spinta alla trasformazione digitale di tutti i settori in questo momento sensibili. Tutto questo dovrà essere applicato valutando con attenzione le misure di privacy, applicando un equilibrio tra monitoraggio dei dati e diritti di cittadini e dipendenti.

Lo smart healthcare

L’IoT svolgerà un ruolo importante nel modernizzare l’assistenza sanitaria e la prevenzione delle catastrofi, la sicurezza pubblica e la sicurezza, la catena di approvvigionamento, la produzione di beni e così via. L’assistenza sanitaria intelligente, o Smart Healthcare, è un campo già in movimento da tempo. È da notare che la ricerca internazionale e multisettoriale di trattamenti e vaccini per il COVID-19 è stata resa più semplice dall’utilizzo di AI, machine learning e condivisione di massa di dati. Altrettanto significativo è il ruolo spesso trascurato che la connettività può svolgere negli stessi ospedali. In momenti di pressione come questi, la connettività può rendere più semplice tenere sotto controllo un gran numero di pazienti gravemente malati. L’integrazione di dispositivi IoT sanitari può aumentare enormemente l’efficienza, aiutare in caso di assistenza domiciliare e consentire ai medici di fare un uso maggiore dell’IA e dell’apprendimento automatico per individuare, trattare e prevenire condizioni mediche.